WeWearCulture: arte digitale - SGCOMMUNITY.it

We wear culture: il digitale si fonde con l’arte

In questo momento di svolta nel settore dei media vi segnaliamo questo progetto che, a nostro avviso, rappresenta l’ennesima rivoluzione digitale nel campo specifico della moda e dell’arte in generale. Per chi ha sulle spalle qualche primavera in più rispetto ai nativi digitali sicuramente si ricorderà di come era emozionante sfogliare le pagine di un enciclopedia illustrata per scoprire come il nostro modo di vestirsi si sia evoluto nel corso dei secoli.

Oggi grazie all’incontro tra Google ed una rete di oltre 180 istituzioni culturali sparse tra il mondo non dovrete più cercare in qualche mercatino dell’usato questi pesanti tomi ma basterà solamente una buona connessione ed un dispositivo adeguato. We were culture è la nuova enciclopedia digitale della moda dove con un semplice clic si passa dai sontuosi abiti settecenteschi di Versailles fino alla subcultura punk inglese nata nei pub di periferia.

Le nuove tecnologie messe in campo da Google permettono agli utenti di vivere la storia della moda attraverso la visione di filmati in realtà virtuale dove si possono osservare le movenze di Coco Chanel mentre elabora il suo famoso tubino nero oppure i pensieri di Salvatore Ferragamo durante l’elaborazione del famoso stiletto portato alla ribalta dalla diva Marilyn Monroe.

 

Dalla carta allo schermo…

La scelta d’aprire la nostra area blog parlando proprio di questo progetto non è casuale. Per noi, infatti, rappresenta la perfetta fusione tra storytelling, marketing emozionale e fotografia digitale ma soprattutto conferma il concetto che, ora più che mai, per essere visibili ed appetibili sia necessario dotarsi di una strategia comunicativa che sappia mettere in campo gli strumenti adeguati in maniera coordinata. Ovviamente il tutto con le dovute proporzioni perché di Google ce n’è solo una al mondo!