DATA TO CONTENT

INFORMAZIONI PRECISE DIVENTANO
PREZIOSI INDICATORI PER EVOLVERE

“Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori più abili.”
— Edward Gibbon

L’analisi dei dati è la prima e la più importante attività che bisogna effettuare prima d’avventurarsi nel mondo del web perché come dice un vecchio proverbio marinaresco “Chi mal naviga, male arriva”.

Nel corso degli anni il nostro settore ha fatto suoi molti termini legati al mondo marittimo, basti pensare che oggi al termine “navigare” associamo per prima cosa lo smartphone rispetto alle Caravelle di Cristoforo Colombo!

Da questo mondo citato in mille film e romanzi, non abbiamo preso solamente il linguaggio, ma abbiamo voluto far nostro l’approccio mentale e la preparazione che i marinai dovevano avere prima di affrontare un lungo viaggio in mare.

In effetti, se ci pensate bene, indifferentemente dal fatto che si tratti d’un mare virtuale o fisico la prima attività che bisogna fare è quella di analizzare i dati che si hanno in possesso per individuare tutti i possibili percorsi e selezionare il migliore.

Così come i marinai si affidavano alla capacità del loro Capitano di leggere le carte nautiche e studiare i venti, così il nostro compito è quello di far comprendere concretamente alle aziende la necessità di affidarsi agli Advisor, ossia coloro che elaborano strategie per valorizzarne l’immagine e permettere loro di raggiungere gli obiettivi prefissati, aumentandone quindi la visibilità sul mercato.

Per individuare il percorso più adatto, il Capitano di Vascello faceva affidamento sui dati riportati nelle carte geografiche e nei diari di bordo precedentemente scritti da altri viaggiatori. L’Advisor invece analizza, non solo i dati del proprio cliente, ma anche quelli dei suoi Competitors, al fine di individuarne punti di forza e debolezze di entrambi.