Che ne sanno i novanta? Il marketing ieri, oggi e forse di domani…

Ascoltando il testo di un famoso tormentone estivo dove si confrontano due generazioni cresciute con miti e modelli diversi è venuto in mente anche a noi di fare un confronto tra due generazioni di professionisti: il markettaro contro il digital marketing advisor. In venticinque anni son cambiati completamente gli strumenti per fare marketing:

Mentre Roberto Baggio sbagliava a Pasadina il rigore decisivo ad USA ’94:

1. La spesa complessiva negli Stati Uniti per gli spot pubblicitari superava i 43 bilioni di Dollari
2. Il sito internet Hotwired chiedeva 30.000$ per 12 settimane di pubblicità sul proprio portale.
3. Ogni casa aveva affianco al telefono le mitiche pagine gialle che venivano sfogliate ogni volta che il lavandino s’intasava.
4. Proliferazione selvaggia di cartelloni pubblicitari i cui spazi venivano venduti a peso d’oro dalle concessionarie locali.
5. Il giornale era ancora la prima fonte d’informazione e i prezzi per le inserzioni locali avevano una quotazione superiore rispetto a quello del prezzo corrente dell’oro fissato dalla Borsa di Londra.
6. Gli spot televisivi, soprattutto grazie all’apertura dell’emittenti commerciali, sembravano dei veri e propri cortometraggi.

Oggi, mentre “Despacito” supera i tre miliardi di visualizzazioni su Youtube:

1. Nel 2017 son stati investiti complessivamente 58 bilioni di dollari per le campagne ADV sul web con Google e Facebook che hanno incassato circa il 57% di questa somma.
2. Per la prima volta nel 2016 gli investimenti per il Digital Marketing hanno superato quelli della pubblicità sui canali televisivi.
3. Seo, Sem, e-mail marketing e social media sono gli strumenti che qualsiasi azienda utilizza per essere sul mercato e controllare i concorrenti.
4. Influencer: l’evoluzione del marketing dovuta all’invenzione dei social media. Molti brand sono alla ricerca di persone in grado, con la loro “parlantina” e dimestichezza con i canali digitali, di valorizzare e promuovere i propri prodotti.
5. Oggi il mondo globale dell’editoria è in crisi perché i lettori si affidano ai quotidiani online.
6. L’80% delle aziende ora ha nel proprio organico una persona che si occupa esclusivamente di marketing sia on che off-line.

Al di là di questo elenco che è già di per sé esplicativo sul cambiamento epocale vissuto dal settore del Marketing, per noi la vera e propria svolta è rappresentata dal Data to Content. Oggi chi è in grado di leggere la mole di dati raccolti possiede la capacità d’anticipare le mosse per creare campagne pubblicitarie in grado di colpire a fondo l’utente. Leggere, interpretare e comprendere la Lead Generation è la chiave per cavalcare la nuova era del marketing. Son finiti i tempi nei quali con una telefonata s’allungava la vita perché, oggi, gira tutto intorno a 140 caratteri ed una faccina allegra.